Centocinquanta metriquadri diviso due

Il progetto prevede la trasformazione di un appartamento di centocinquanta metriquadri in due unità immobiliari indipendenti con disimpegno di ingresso comune.Centocinquanta metriquadri diviso due

APPARTAMENTO A

Centocinquanta metriquadri diviso dueCentocinquanta metriquadri diviso dueL’unità è costituita da una luminosa zona giorno con cucina a vista, e da una confortevole zona notte. Un disimpegno conduce alle camere, al bagno e al piccolo ripostiglio. La camera padronale è corredata da un bagno privato.

 

 

 

APPARTAMENTO B

L’ingresso si apre sulla zona giorno: un unico open space per soggiorno e cucina dal quale è possibile accedere ad un ampio terrazzo. La zona notte è costituita da due camere da letto matrimoniali, un bagno e un ripostiglio. Una camera da letto è corredata da un bagno privato, mentre l’altra da una cabina armadio.

 

 

 

 

Una nuova zona giorno

Il progetto consiste nel ripensamento di tutta la zona giorno e nella creazione di un secondo bagno.

La zona giorno è organizzata come un unico spazio. A destra dell’ingresso è stata collocata la cucina, il tavolo da pranzo fa da filtro tra l’area di preparazione dei cibi e la zona TV. La cucina diventa così il luogo perfetto per cucinare tenendo sott’occhio cosa combinano i bimbi in soggiorno. Alle spalle del divano è stata posizionata una libreria passante ideale per schermare le due zone funzionali del soggiorno senza dividerle fisicamente con una parete: da una parte l’angolo dedicato alla postazione pc e dall’altro la zona conversazione/TV.

Il secondo bagno è stato ricavato in una porzione dell’attuale cucina: è dotato di lavabo, wc, bidet e doccia. La porta si apre su di uno spazio ibrido caratterizzato da un abbassamento del soffitto e che funge da anti bagno. Un’apertura sul soffitto garantisce la luce zenitale in questo piccolo locale. Il bagno principale è stato leggermente ristretto e la posizione del lavabo è stata cambiata per ottimizzare gli spazi.

Lo sgabuzzino esistente è stato preservato in quando indispensabile per nascondere l’aspirapolvere e lo spazzolone per i pavimenti. Inoltre è stato creato nella zona del disimpegno che conduce alla zona notte uno sgabuzzino in quota ideale per riporre le valige o l’albero di Natale.

Il progetto - una nuova zona giorno

 

Due bilocali giovani e briosi

DESIDERATA

Frazionare il quadrilocale esistente in due appartamenti.

IL PROGETTO

Il progetto prevede la creazione di due ampi bilocali.

L’appartamento A è composto da una zona giorno suddivisa in due parti: l’area dedicata al pranzo e quella dedicata alla conversazione/TV. La parete attrezzata a cucina è nascosta da due brevi pareti e si può prevedere di isolarla completamente alla vista con una parete mobile. Il bagno è preceduto da un disimpegno dove è stata istallata la lavatrice. La camera da letto matrimoniale è provvista di cabina armadio.

L’appartamento B è leggermente più piccolo dell’altro, ma la struttura della zona giorno è simile. Anche in questa soluzione la parete attrezzata a cucina è nascosta alla vista da una breve parete. Un disimpegno permette l’accesso sia al bagno, sia alla camera da letto matrimoniale. In questo spazio oltre a trovare posto un armadio, si suggerisce la creazione di un controsoffitto e la realizzazione di un ripostiglio in quota.

ll Progetto - Due bilocali giovani e briosi

 

 

I bambini crescono e la casa si adatta

I bambini crescono e la casa si adatta alle nuove esigenze della famiglia.

DESIDERATA

Massimizzare gli spazi dell’appartamento rendendo la zona giorno aperta verso il giardino e il patio.
Ricavare un locale da adibire a studio o a stanza degli ospiti.
Realizzare un secondo bagno con lavanderia.

IL PROGETTO

Zona giorno

Gli ambienti della zona giorno sono organizzati in modo da essere sfruttati nei diversi momenti della giornata in modi differenti. La cucina si apre direttamente sulla zona pranzo e grazie alla presenza di una parete mobile scorrevole può essere completamente isolata dagli spazi di svago.

Giardino d’inverno

La veranda è stata arricchita dalla presenza di ante scorrevoli trasparenti: in questo modo questo secondo soggiorno può essere sfruttato sia in inverno sia in estate. La struttura mobile non dovrebbe creare problemi sia per la pratica comunale sia per il nullaosta del condominio.

I servizi

La lavanderia è stata posizionata nell’antibagno del bagnetto di servizio fornito di wc, lavabo e comoda doccia. La progettazione di questa porzione di casa ha permesso la creazione di nicchie ideali per posizionare comodi armadi.

Il progetto - I bambini crescono e la casa pure

Un soggiorno multitask

Richieste della Committenza

Il desiderio e la necessità contigente è quella di avere un soggiorno multitask. Il figlio del proprietario ogni tanto si ferma a dormire dal padre e il bilocale non ha un ambiente adatto ad ospitarlo per la notte. Attualmente nel locale utilizzato come zona giorno c’è un piccolo divano letto e una serie di mobili dallo stile molto differente.

Un soggiorno multitask  Un soggiorno multitask  Un soggiorno multitask Immagini dello stato di fatto

La soluzione ideale dovrebbe essere versatile ed economica: oggi serve al figlio in un futuro si spera molto lontano potrebbe essere una soluzione per ospitare eventualmente una badante. L’ideale sarebbe che la trasformazione fosse facilissima e quasi istantanea.

Descrizione del Progetto

Il progetto prevede la riconfigurazione del soggiorno in modo da permetterne un doppio utilizzo: sala da pranzo e camera da letto provvisoria.

Un soggiorno multitask

Il progetto

Si propone di togliere tutti gli elementi ora presenti e si consiglia, nel caso in cui non si sia particolarmente affezionati ad alcuni elementi e non si abbia spazio per conservarli, di contattare un mercatino dell’usato per lo sgombero e per ricavare qualcosa da reinvestire nei nuovi arredi.

La nuova configurazione della stanza prevede lo spostamento della TV che verrà appesa sulla porzione di muro che delimita la cucina. Il letto a muro con divano verrà collocato sulla parete di fronte accanto al quale saranno posizionati due moduli libreria. Il tavolo rotondo verrà sostituito con un tavolo rettangolare allungabile.

Al fine di migliorare la piacevolezza dell’ambiente anche durante le ore notturne si propone di sostituire l’attuale lampadario a pale in stile retrò con uno dalle linee più moderne di colore bianco e di aggiungere a lato del divano una lampada da terra.Un soggiorno multitask

CONSIDERAZIONI

Nel caso in cui si desiderasse intervenire in maniera più “invasiva” si suggerisce la creazione di un controsoffitto nella zona dell’ingresso da adibire ad armadio a soffitto.

Un soggiorno multitask

 

IL COSTO TOTALE PER L’ACQUISTO DEGLI ARREDI E DEI COMPLEMENTI è pari a circa 2.500 euro circa. La committenza aveva fissato come budget massimo 3.000 euro.

 

Vuoi anche tu dare un volto nuovo ad un ambiente della tua casa?
Contatta l’arch. Chiara Nicora – c.nicora@myhousemystyle.com –  saprà aiutarti rispettando i tuoi gusti, il tuo stile e soprattutto il tuo budget.

Una cucina più spaziosa

Una cucina più spaziosa

Richieste della Committenza

La proprietaria vorrebbe avere una cucina più spaziosa per dedicarsi alla sua passione e poter deliziare i propri ospiti. Lo spazio andrebbe ricavato senza rinunciare ad alcuni ambienti ora presenti nell’appartamento: uno studio e tre camere da letto. Inoltre desidererebbe poter disporre di una lavanderia e di un ripostiglio.

Una cucina più spaziosa

Situazione attuale

Descrizione del Progetto

Il progetto prevede la suddivisione dell’appartamento in due zone distinte: giorno e notte

LA ZONA GIORNO

La cucina
Il nuovo ambiente prende il posto di una camera da letto si può accedere dal soggiorno oppure dal disimpegno della zona notte è corredata da un comodo locale dispensa

Il soggiorno
non ha subito grandi variazioni: due porte scorrevoli permetto l’accesso alla cucina

Lo studio
la sua posizione è rimasta invariata

LA ZONA NOTTE

La terza camera da letto è stata posizionata dove prima si trovava la cucina

I bagni e la lavanderia
La zona dei due servizi igienici e del piccolo locale che conteneva la lavatrice è stato ripensato modificando i due bagni esistenti e ampliando la lavanderia.

Una cucina più spaziosa

Il progetto

CONSIDERAZIONI

La planimetria della casa è stata stravolta il meno possibile per diversi motivi:

  1. La struttura portante – Presumibilmente la casa ha una struttura portante costituita da una costola centrale identificata dal muro che definisce il lungo corridoio. Modificarne le aperture o abbaterne alcune porzioni comporta rischi e costi maggiori per la proprietà.
  2. I Bagni – Gli scarichi fognari dei bagni generalmente in questi tipi di casa non sono spostabili. Quindi si è deciso di mantenere la posizione attuale di tutti i wc. Inoltre, per una famiglia di quattro persone la possibilità di avere 3 servizi igienici è un valore aggiunto ed eliminarne uno a mio avviso è una perdita di comodità.

    Una cucina più spaziosa

    Schema funzionale

ARCHITETTO A DOMICILIO

Sei stanco della tua casa ma non sai come rinnovarla?
Hai bisogno di più spazio?
Hai poco spazio e tanti oggetti?
Hai bisogno di un consiglio?
Vorresti rinnovare casa ma non sai da che parte cominciare?

NON TI SCORAGGIARE una soluzione è possibile!
Cosa si fa quando si ha un problema? Si chiede a un amico.
L’architetto a domicilio è il tuo amico che potrà consigliarti e darti dei suggerimenti utili valutando insieme le tue necessità e verificandone la fattibilità.

Quanto costa? 75 euro (oneri di legge inclusi)*
Cosa ottengo? un professionista a tua disposizione per un sopralluogo per studiare insieme come valorizzare le potenzialità della tua casa.
Perché?
Certe volte basta un solo consiglio o un’idea nuova per rendere accogliente e funzionale un ambiente. Non sono necessari per forza lavori di muratura o grandi investimenti. Cambiare un arredo o modificarne la posizione oppure rinnovare i complementi d’arredo e voilà tutto sembra nuovo.

Vuoi fissare un sopralluogo? Compila i campi sottostanti oppure scrivi una mail a info@myhousemystyle.com l’architetto a domicilio Chiara sarà lieta di risponderti.

Contattaci

*costo valido per le città di Milano e Varese

Architetto a domicilio Architetto a domicilio

L’asciugatrice: un elettrodomestico che semplifica la vita

L’asciugatrice: un elettrodomestico che semplifica la vita alle mamme e non solo!!! Alzi la mano chi non si dispera, soprattutto durante la stagione delle piogge, perché i vestiti non asciugano abbastanza velocemente, oppure perché non ha uno spazio dove appendere i panni bagnati e lo stendibiancheria è diventato a tutti gli effetti un coinquilino fastidioso che per tutto l’inverno viene spostato da una stanza all’altra?

panno stesi al sole asciugatrice

La soluzione al problema potrebbe essere l’asciugatrice: un elettrodomestico delle dimensioni di una lavatrice che in poco tempo toglie l’acqua a tutta la biancheria! Basta una semplice presa elettrica e il gioco è fatto.

Ovviamente non è detto che in casa si abbia lo spazio sufficiente per inserire un nuovo mobiletto, oppure per rinunciare a un mobiletto. Di solito un’asciugatrice ha una profondità di circa 60cm.  In questo caso di può valutare la possibilità di inserire al posto della classica lavatrice una lava-asciuga: due elettrodomestici in uno.

 

 

  • Se la pagina ti è piaciuta ed è risultata di tuo gradimento ti chiederei un piccolo favore: puoi inserire un link a questa pagina sulla tua bacheca facebook….grazie!