Colazione all’aperto anche in città, ovvero come sfruttare al meglio il balcone

L’estate di avvicina, il tempo migliora e il desiderio di stare all’aperto aumenta quindi perché rinunciare ad utilizzare il balcone? Anche se spesso è piccolo e la vista non è delle migliori bastano pochi accorgimenti per sfruttare questo spazio all’aperto e godere del primo raggio di sole prima di uscire per andare al lavoro.

Colazione all'aperto anche in città, ovvero come sfruttare al meglio il balcone

 

Innanzitutto serve un piano d’appoggio per caffettiera, tazzine, biscotti e tutto il necessario per fare colazione. Esistono diversi tipi di tavoli per esterni con ingombri ridotti. Una soluzione salvaspazio e versatile è il tavolino appeso alla ringhiera: occupa pochissimo spazio, si adatta a diversi supporti e soprattutto è richiudibile. Completano l’arredo almeno un paio di sedie pieghevoli: di solito vengono vendute abbinate al tavolo, ma anche le sedute dell’Ikea si adattano bene allo scopo con costi decisamente contenuti.

L’idea è quella di riprodurre una piccola oasi di relax per concentrarsi prima di iniziare la giornata quindi bisogna procurarsi dei vasi da colmare con fiori oppure con piante aromatiche sempre utili per cucinare. Ci sono anche in questo caso molteplici varianti. Molto simpatici sono i vasi da appendere oppure quelli da mettere a cavalcioni della ringhiera.

Ora basta solo aprire la finestra, mettere la caffettiera sul fornello e sedersi all’aperto. Buon inizio giornata!!!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi

  • Se la pagina ti è piaciuta ed è risultata di tuo gradimento ti chiederei un piccolo favore: puoi inserire un link a questa pagina sulla tua bacheca facebook….grazie!